La calligrafia è la disciplina che insegna a tracciare una scrittura regolare, elegante e ornata e l'arte che la manifesta.

Scrivere a mano rappresenta una forma di autoeducazione del pensiero, lascia spazio al tempo dell’immaginazione, dell’apprendimento, della progettazione. La calligrafia è un’arte che, in un periodo in cui tutto è veloce e immediato, ci impone di scegliere di rallentare, e di osservare.
“Quando si scrive il tempo rallenta, diventa nostro, ci distacca dall’assillante urgenza quotidiana, ci consente di stare con noi stessi; e tanto più questo è vero se si scrive a mano”.
Scrivere è un gesto che permette a chi lo compie di evadere da una quotidianità fatta di touch screen e tastiere, per recuperare il contatto con la materia, i tipi di carta, di inchiostri e non solo. È un modo per mettersi in contatto diretto con le proprie emozioni e la propria natura, lasciandole diffondere liberamente sul foglio di carta.
La miniatura è la pittura ornamentale con cui venivano decorati i manoscritti e i libri antichi.

Una miniatura è un’immagine, realizzata a tempera o con colori ad acqua ed utilizzata per decorare le lettere iniziali delle pagine o dei paragrafi di un manoscritto. Spesso le miniature venivano inserite anche come immagini correlate al testo. L’arte della miniatura ha origini antichissime, i primi manoscritti miniati infatti risalgono all’Antico Egitto e sono composti da papiri conservati e raccolti in forma di rotoli. Nei secoli, l’arte della miniatura utilizzò come supporto prima il papiro, poi la pergamena ed, infine, la carta. Grazie ai lavori di trascrizione e di produzione di testi all’interno dei grandi monasteri, la miniatura medievale rappresenta il periodo di maggior splendore di questa antica arte. Nel ‘500 però, con l’invenzione della stampa, la produzione di testi miniati andò via via scomparendo in favore del libro stampato. Il termine miniatura deriva da minio, nome con cui i Romani chiamavano il colore rosso usato per sottolineare o decorare il titolo del testo, i capitoli o le lettere iniziali di un manoscritto.